editoriale della Direzione

Lo iato, da più parti lamentato, tra business e tax doctrine  da non pochi anni fa riflettere.

           Un periodico giuridico, per sua stessa natura, non costituisce documentazione aziendale; e d’altro canto è l’uomo d’azienda stesso ad aspettarsi “qualche cosa in più” da un tale periodico, il quale altrimenti non avrebbe ragion d’essere per lui.

Di un quid alii, però, deve appunto trattarsi e non – a nostro parere – di un quid pluris. Nella loro reciproca integrazione, infatti, azienda e diritto si compenetrano, si contemplano e si completano reciprocamente.

Così è  sorta l’idea di un periodico free on line per il worldwide web, cioè il Quadrimestre di Business and Tax .

Stanti queste premesse e promesse, le idee-guida, cui il nostro Quadrimestre tenderà a uniformarsi, possono essere enucleate come segue:

a) il Quadrimestre esce, sul suo sito, con tre scadenze annue, cioè 20 Marzo, 20 Luglio, e 20 Novembre;

b) il Quadrimestre è svincolato da ogni influenza, di qualsivoglia natura essa possa essere. Questa rivista nasce, cioè, libera e indipendente; e si sforzerà di rimanere sempre tale;

c) il Quadrimestre vuole essere l’endiadi di idea e azione, non senza una dovuta apertura internazionale. In questa prospettiva, il Quadrimestre raccoglierà volentieri suggerimenti di argomenti topici provenienti da giuristi d’impresa o comunque da uomini d’azienda, senza però incorrere in saggi on demand (il che comporterebbe una parziale perdita d’indipendenza della Rivista online) e pure sforzandosi di contemperare gli interessi giuridico-intellettuali dei suoi autori con le istanze e i dubbi emergenti dalla quotidianità imprenditoriale;

d) il Quadrimestre non è – e non vuole essere – una sorta di “gazzetta”, né un sito a continua immissione di articoli o documenti. Pur nella ricercata osmosi fra teoria e prassi, il Quadrimestre intende riportare scritti o documenti dotati di una durata nel tempo;

 e) il Quadrimestre, oltre a occuparsi di Diritto Tributario (Tax Law) nella sua accezione più ampia – “domestica” e internazionale -, intende studiare anche il Diritto dell’Impresa (Business Law). Per quest’ultimo intendiamo, in senso lato, non soltanto il diritto dell’imprenditore individuale e delle società commerciali, ma altresì il diritto delle procedure concorsuali e della proprietà intellettuale, nonché il diritto dei contratti commerciali e ancora – senza pretesa di esaustività - il diritto cartolare e della intermediazione finanziaria. Al di là, peraltro, delle “etichette ” di sintesi, questa Rivista on line si occuperà non soltanto di imprese, ma anche - ove occorrere possa - di persone fisiche non imprenditrici;

f) il Quadrimestre, stante fra l’altro la sensibilità direzionale verso lo specifico settore, intende occuparsi anche di Diritto Penale Tributario, di Diritto Commerciale, e di Diritto delle Obbligazioni e dei Contratti;

g) il Quadrimestre, nel ringraziare tutti coloro i quali hanno concorso alla sua nascita, invita a contribuire al proprio sito chiunque – professionista, scrittore, giurista d’impresa, studioso, manager – pensi che la “filosofia” di questa nuova Rivista on line meriti di essere condivisa, oltre che con la lettura, con la parola stampata di propria mano. All’uopo, ovviamente, i recapiti direzionali e redazionali sono indicati in queste pagine.

Euroweb srl